Cosa faremo da grandi? - un laboratorio per guardare al futuro ad occhi aperti

Lunedì 10 Gennaio 2022

“Cosa farò da grande?”
Quante volte ce lo siamo chiesti, e quante volte ci hanno fatto questa domanda, lasciandoci con un dubbio amletico e con la sensazione di non avere il quadro completo o gli strumenti necessari per rispondere…

In un contesto in rapido mutamento, in cui evoluzione scientifica e tecnologica, globalizzazione, aumento della vita media ci mettono di fronte a tantissime opportunità, ma anche a enormi sfide, è necessario guardare al futuro con attenzione e consapevolezza. Da un lato, bisogna concepire il mondo del lavoro, le professioni e le competenze come elementi di uno scenario mutevole, che ci richiede sempre di più di adottare una prospettiva di crescita e di formazione continue e un approccio interdisciplinare, per essere in grado di stare al passo con i cambiamenti che lo caratterizzano. Dall’altro, in un tempo complesso come quello che stiamo vivendo, crisi climatica, disuguaglianze, sfide sociali ed economiche si intersecano e influenzano enormemente tutti gli ambiti della nostra esistenza, compresi lavoro e evoluzione delle professioni.

Sentiamo che non sia sufficiente guardare in modo “intelligente” al futuro, ma che sia fondamentale affrontarlo con onestà e saggezza, per aspirare al Bene di tutti, anche quando si parla di lavoro.

Per questo motivo, sin dal primo anno di vita di Onde Alte abbiamo proposto un laboratorio che affronta proprio questi aspetti, per cercare di dare elementi e strumenti utili ai più giovani, guidandoli tra tematiche complesse e dando loro ispirazione attraverso casi reali ed esperienze concrete.

Grazie al sostegno dell’Istituto Duni-Levi, dal 29 novembre al 1° dicembre 2021, abbiamo portato a Matera questo percorso, per esplorare insieme a 30 studenti e studentesse delle province di Matera e di Potenza lo scenario mondiale in cui ci muoviamo, le prospettive che ci aspettano e le principali sfide da affrontare.Per orientarsi nel mondo del lavoro e trovare la propria strada, però, non basta conoscere “solo” il mondo esterno e le sue evoluzioni.

La consapevolezza di sé, delle proprie passioni, delle proprie capacità, così come lo sviluppo di competenze trasversali (come creatività, empatia, problem solving, …), sono alla base della costruzione del proprio percorso. Per questo, attraverso alcune attività di gruppo e altre individuali, abbiamo voluto accompagnare i partecipanti alla scoperta dei loro interessi, delle loro principali abilità, dei loro punti di forza, perché possano riconoscerli, affermarli e valorizzarli.

Certo, non è stato semplice. Nessuno di noi si aspettava di trovare risposte certe ad un quesito così grande in soli tre giorni. E forse, se quelle risposte fossero arrivate così rapidamente, avrebbe voluto dire non raggiungere il nostro obiettivo.È stato illuminante, però, osservare studenti e studentesse così coinvolti in questo processo. Li abbiamo visti trasformare un grosso punto di domanda in un impegno con loro stessi, pensare al loro futuro non come a una via piena di ostacoli e dubbi, ma come a una strada da conoscere e costruire.

Nell’attesa di ripetere questa esperienza alla fine di gennaio 2022, sempre in collaborazione con l’Istituto Duni-Levi, vogliamo condividere una delle cose più belle che sono emerse da questo laboratorio: un manifesto che raccoglie ciò che abbiamo imparato, fatto di spunti, pensieri e consigli dedicati al proprio “io da grande”, per mantenere uno sguardo aperto, attento e accogliente verso il futuro.


TORNA ALLE NEWS